“3 domande per 1 giocatore della Prima Squadra”

➡ Per la rubrica “3 domande per 1 giocatore della Prima Squadra” oggi abbiamo Edoardo Giacchè, giovane promessa del basket marchigiano cresciuto del nostro settore giovanile, annata 2000, guardia del Polverigi Basket e della G.S. Robur Basket Osimo in serie C Gold.

Venerdì è stata veramente dura, avete rischiato grosso stando sotto per gran parte della partita contro Marotta. Poi cosa è successo?

“É stata una partita difficile, perché come contro Montemarciano siamo partiti un po’ “scarichi” rispetto ad altre partite che magari ritenevamo più importanti, in attacco non siamo riusciti a trovare il nostro ritmo e ci siamo lasciati passare sopra in difesa. Però già da metà partita anche grazie alle parole di Carmelo Foti, che ci sprona sempre a non dare nessuna partita per scontata, e la nostra voglia di portare a casa la partita, abbiamo iniziato ad aumentare l’intensità sia in difesa che in attacco riuscendo a superarli e a vincere.”

Venerdì 21 avrete ospite a Polverigi il fanalino di coda. C’è da stare attenti anche contro l’ultima della classe?

“Per quanto riguarda la partita contro Vallesina, penso che non ci sia troppo da preoccuparsi finché non daremo mai nulla per scontato e continueremo a dare il massimo come abbiamo fatto fino a questo momento.”

Nel roster del Polverigi Basket sei l’unico che ha il doppio tesseramento e quindi il doppio campionato, quello di Prima Divisione con Polverigi e poi quello di Serie C Gold con Osimo. Praticamente stai sempre in palestra ma soprattutto Osimo è un bel palcoscenico per maturare e crescere tecnicamente.

“É vero fare due campionati mi tiene quasi sempre impegnato in palestra; ma avere la possibilità di giocare ad un livello più alto, sia tecnico che d’intensità, mi ha aiutato a crescere come giocatore e spero di riuscire a dare un apporto maggiore alla mia squadra di casa, qui a Polverigi, dove sono contento, finalmente, di poter giocare dopo aver passato tutto il settore giovanile in prestito con altre squadre.”

di Michele