“3 domande per 1 giocatore della Prima Squadra”

Dopo il capitano Saverio Santilli, non potevamo non intervistare l’MVP dell’ultimo match contro l’Adriatico, Alex Castellani.

Il primo commento è ovviamente sulla partita di venerdì sera contro l’Adriatico, vi aspettavate che era dura e lo è stata davvero.
“Sapevamo che era dura, “Lo squalo” ci aveva messo in guardia, a mio avviso siamo stati bravi a rispondere colpo su colpo ai canestri avversari mantenendo il vantaggio. Nota negativa da cui dobbiamo prendere spunto per migliorare ancora sono le troppe palle perse e i troppi tiri “facili” concessi in difesa, con una difesa più aggressiva sin dall’inizio della partita sarebbe stata più in discesa che in salita”

Prossima sfida contro l’Orsal mercoledì 11 dicembre, altro scontro diretto in cima alla classifica.
“Contro l’Orsal mi aspetto sicuramente un partita combattuta fino alla fine, sappiamo già che giocare in quel campo non è facile, dovremmo cercare di non sprecare niente e di imporre il nostro ritmo sul campo per avere più probabilità di vittoria”

Infine, non parliamo di partite, ma di campionato, quali sono le tue aspettative?
“Dopo il mio esordio nella stagione scorsa in maglia giallo-blu e l’amara sconfitta in finale contro Marotta, quest’anno l’aspettativa che mi sono imposto fin dall’inizio è di provare in tutti i modi a vincere questo benedetto campionato”

di Michele

PRIMA Divisione Polverigi Basket – G.S. Adriatico Basket Ancona 73-63

Bella partita. Gran bella partita. Non perché alla fine ne siamo usciti vincitori, ma perché per intensità difensiva, velocità, grinta in difesa e voglia di vincere è assomigliata di più ad un match non di Prima Divisione ma sicuramente di qualche campionato superiore. E questo grazie a due squadre, a 20 giocatori che quando sono entrati in campo hanno dato tutto, lo dimostra la partenza iniziale a razzo delle due compagini, dove con un bellissimo gioco, si esaltano ed esaltano il pubblico con azioni in contropiede, palle recuperate, schemi di attacco da manuale e forti difese. Ma andiamo alla cronaca. I padroni di casa scendono in campo con il quintetto migliore formato da Montironi, Feo, Giacchè, Rossini (rientrato in extremis da un forte mal di schiena) e Castellani. Gli ospiti partono con il tridente formato da D’Auria-Ammendola-Quagliani coadiuvati da Lanari e Baldini. Come già detto si parte a bomba, grazie soprattutto, da una parte, ad un super Ammendola che ne mette già 13 su 20 punti di squadra e dall’altra da un grande Castellani che fa 11 punti su 26. Si procede punto a punto fino al sesto minuto dove la capolista prova e ci riesce a mettere qualche punto d’oro tra loro e l’Adriatico. Primo quarto 26-20 per i giallo-blu, punteggio da serie A. Secondo quarto di marca anconetana, con i ragazzi di Coach Gasparrini che riescono quasi ad impattare mettendo i locali quasi alle corde, che però reagiscono negli ultimi minuti tenendo saldo il comando della partita 41 a 39. Nel terzo quarto Polverigi cerca di scappare, negli ospiti si nota un po’ di fatica e stanchezza dovuta anche alla panchina corta causata da un paio di assenze e giocando praticamente in 8. Polverigi avanti 57-51. Nell’ultimo quarto gli ospiti danno tutto tentando il recupero ma i ragazzi di coach Foti, con buone rotazioni, controllano e vanno anche sopra di 11 punti. Da annotare la prestazione superlativa di Ammendola tra gli ospiti con 20 punti ma l’MVP della serata è il nostro Castellani con 24 punti e 11/19 dal campo in 31 minuti. Sesta vittoria consecutiva in altrettante giornate di campionato, così la capolista si appresta ad andare a giocare la prossima in casa dell’altra attuale capolista (per adesso) mercoledì 11 dicembre. Avanti così ragazzi. Stay with us!
 
POLVERIGI BASKET – ADRIATICO 73-63
Parziali: 26-20 / 15-19 / 16-12 / 16-12
Progressivi: 26-20 / 41-39 / 57-51
 
POLVERIGI BASKET: Montironi 7, Feo9, Giacchè 2, Rossini M. 9, Santilli S. 3, Giorgi 3, Santilli M. 2, Mulinari, Papini 5, Abanto 3, Pieroni 6, Castellani 24. Coach: Foti.
 
ADRIATICO: D’Auria 11, Morellina, Ammendola 20, Ratti 6, Lanari 2, Casali 2, Baldini 4, Quagliani 18, Recanatini. Coach: Gasparrini
 
Arbitri: Caforio e Di Lello
di Michele